Aspetti legali: Diritti e Doveri del Disegnatore

La professione del Disegnatore Meccanico, pur non godendo di un ordine professionale o di un’associazione riconosciuta, è ben inquadrata da istituzioni ed enti che si occupano di lavoro e politiche sociali. Qui ad esempio possiamo consultare il profilo professionale inquadrato dall’ente nazionale ISFOL: Disegnatore Industriale | Profilo ISFOL

La professione del Disegnatore Meccanico si inserisce nel cosiddetto “terziario industriale”, ovvero in tutte quelle attività necessarie all’azienda, ma che non vengono svolte dal personale dipendente dell’azienda stessa e dunque vengono “esternalizzate”.

Mentre il Disegnatore Meccanico dipendente è spesso accomunato alla figura del Progettista (o Disegnatore Progettista), il Disegnatore Meccanico lavoratore autonomo è una figura nettamente differente e, piuttosto, subordinata al Progettista interno all’azienda alla quale offre il proprio servizio.

Il Disegnatore Meccanico non è un Perito iscritto all’ordine, né un Ingegnere iscritto all’ordine, pertanto non ha facoltà di realizzare progetti in proprio, né tanto meno di firmarli. Non è dunque soggetto a Responsabilità Civile. Riprendendo il profilo ISFOL “Il Disegnatore Industriale è una figura professionale tecnica che traduce idee e progetti industriali in disegni, sia complessivi che di dettaglio.”, dunque si occupa della realizzazione degli elaborati grafici e dei documenti tecnici necessari alla realizzazione del progetto, la cui responsabilità ricade sul Progettista capo-progetto.

Il Disegnatore Meccanico risponde di un’ingegneria (l’insieme delle attività di realizzazione degli elaborati grafici e dei documenti tecnici) a regola d’arte, da cui la necessità di possedere opportune competenze su normative internazionali, basi sulla costruzione di elementi meccanici e di carpenteria, elementi di macchine, ecc. In buona sostanza il Disegnatore Meccanico deve conoscere le basi del campo in cui opera al fine di realizzare il proprio lavoro con la massima precisione e professionalità. Non a caso, quando opera da lavoratore dipendente, può ambire lungo la sua carriera, accumulando un’opportuna esperienza, a ricoprire il ruolo di Progettista.

Handshake - Flazingo Photos - Flickr

Rischio di impresa: come paga i propri errori il Disegnatore Meccanico?

Il Disegnatore Meccanico risponde della qualità della propria ingegneria e dei tempi di consegna pattuiti. Le penali posso variare a seconda degli accordi di fornitura, ma sostanzialmente sono le seguenti:

  • L’ingegneria errata o inesatta va sostituita gratuitamente entro termini concordati col cliente, che può altresì esercitare il diritto di chiedere un rimborso per le spese di rielaborazione o modifica dell’ingegneria stessa nel caso questa sia affidata a personale interno o a fornitori terzi.
  • Il ritardo nella consegna dell’ingegneria può comportare una penale applicata al compenso di incarico, entità e modalità vengono solitamente stabilite negli accordi di fornitura.

Il Disegnatore è inoltre soggetto al vincolo di segreto industriale e dunque si impegna a mantenere riservata e quindi non divulgare la documentazione (documenti, dati, disegni, informazioni) che riceve dal cliente (che solitamente va resa a lavoro ultimato).

 

Credits: immagine in evidenza di Delhilawyers, via Wikimedia Commons. Immagine a centro post di Flazingo Photos, via Flickr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *